Asolo

La perla di Treviso

 

Grazie alla sua posizione panoramica sulle colline a nord di Treviso, Asolo è spesso definita come la "Perla del Trevigiano" o la "città dai cento orizzonti". Visibili da lontano, troneggiano i ruderi della Rocca a picco sulla pittoresca città collinare. Numerosi artisti, scrittori, attori e capi di stato trassero e traggono tuttora ispirazione dal piccolo paese. Intorno alla città è pieno di ville storiche e sontuose tenute di campagna, cornici ideali per trascorrere piacevoli momenti di relax. Dalla regina veneto-cipriota Caterina Cornaro, passando per il romantico inglese Robert Browning, fino all'attrice Eleonora Duse, molti personaggi famosi possedevano una casa ad Asolo. Tutt’oggi la pittoresca cittadina con le sue favolose viuzze, i giardini profumati e lo scenario di montagna mozzafiato, è un paradiso per i romantici.

Ma Asolo è molto più di un gioiello romantico in montagna. Essendo un importante centro vinicolo nel Trevigiano, Asolo è anche conosciuta per la sua produzione di vini di qualità della regione, dal Prosecco al Merlot.

Attrazioni ad Asolo

 

La graziosa cittadina di Asolo offre ai suoi visitatori poche attrazioni, ma tanti luoghi romantici ed interessanti. Piazza Maggiore con la bella fontana rinascimentale, Via Robert Browning con lunghi porticati ed affreschi murali, risalenti al XV secolo, ed il Palazzo della Ragione con il museo della città meritano una visita, così come anche il Castello di Caterina Cornaro (oggi Teatro Eleonora Duse) ed il castello Rocca del XII secolo. Nella cattedrale di Santa Maria di Breda, costruita sulle fondamenta di un complesso termale romano, vi è un capolavoro di Lorenzo Lotto: la pala d’altare "L'apparizione della Vergine".

La Casa Duse, la casa dell'attrice Eleonora Duse, è ubicata nella parte nord-occidentale della città. La famosa attrice fu sepolta al cimitero del quartiere Sant'Anna, situato nel colle più alto della città, dove riposa anche la scrittrice Freya Stark. Degne di note sono anche le numerose e magnifiche ville sulla strada che porta al cimitero.

Google+
Instagram
Stampa Stampa | Mappa del sito
© Villa Flangini